Spiagge di sabbia dorata

La costa ionica si estende per circa trentacinque chilometri unendo al blu del mare il verde intenso della macchia mediterranea. Giuseppe intraprendete imprenditore lucano ha scommesso su questo territorio e ha deciso di mettersi in gioco aprendo un moderno stabilimento balneare dove è possibile praticare golf, vela, canoa, windsurf, escursioni in barca, passeggiate a cavallo in riva al mare.

Erbe officinali e sentieri incontaminati

Il Parco del Pollino è il luogo ideale di chi ama la natura, lo sport e l’avventura. Sentieri montani tra boschi e ruscelli, escursioni. Ma Il Pollino è anche un vero e proprio giardino botanico. Centinaia di erbe officinali offrono uno spettacolo incantevole. Vincenzo, ha creato un’azienda di erbe officinali e con un progetto innovativo, le trasforma in prodotti per la cosmesi, l’erboristeria e la farmacia.

Avventure nei parchi

Il Parco Naturale Regionale di Gallipoli Cognato e delle Piccole Dolomiti Lucane è un luogo magico, dove la natura offre uno spettacolo incantevole: 4.200 ettari di boschi di cerri, macchia mediterranea e lecci secolari. Antonio Dibiase e Antonio Bellarosa hanno messo a frutto i loro studi di botanici e naturalisti e hanno creato ad Accettura un Parco Avventura tra i più belli d’Italia.

Tra i borghi del Marmo Melandro

Un itinerario alla scoperta del Marmo Melandro. Si parte da Muro Lucano, borgo che si distende a gradinata su uno scosceso pendio affacciato su una gola, con un imponente castello di origini alto-medievali. Si arriva a Brienza, borgo medioevale dominato dal castello Caracciolo. Tra gli stretti vicoli svettano palazzi nobiliari con androni finemente lavorati.

Terra di risorse e di energie

È da tempi antichissimi che nella Val d'Agri, una sorgente naturale d'acqua e idrocarburi scorre incessantemente e nella quale ci si può imbattere passeggiando vicino Tramutola. Ed è sempre la Val d'Agri la protagonista di un devastante terremoto, che nel 1857 provoca almeno 11mila morti.

A zonzo per il territorio

Natura, cultura, storia e sapori unici sono legate a tradizioni antichissime. Matera, palcoscenico per artisti e cittadini. Nel Vulture per incontrare chi produce due eccellenze assolute: l’olio ed il vino. A spasso per la Via Herculia con gli antichi romani. Lo straordinario Matrimonio degli alberi nel Parco del Pollino. E poi, mare, mare, mare: da Policoro e Bernalda a Maratea.

Natura regale

Un’escursione nella zona nord della Basilicata: natura rigogliosa, antiche vie romane, palazzi, castelli medievali. Un vulcano spento, il Vulture, sovrasta il corso del fiume Ofanto dominando le valli e i laghi circostanti che hanno visto le gesta dei sovrani della dinastia normanno-sveva, su tutti Federico II “stupore del mondo”.