Non mollare mai

Ferrandina, un centro storico tra i più belli del Sud. Dal Convento di San Domenico alla Torre di Santa Chiara, testimoni di civiltà, cultura e rispetto per la propria storia. In un territorio aspro come il suo paesaggio e forte come la sua gente, imprenditori coraggiosi si sono messi in gioco. Uno di loro è Giuseppe 77 anni e da 50 protagonista dell’economia della Val Basento.

Ulivi secolari

La valle del Basento gode da sempre di una enorme ricchezza: la coltivazione degli ulivi e la produzione dell’olio extravergine di oliva. Su questo territorio si coltivano più di 200.000 piante di ulivo della varietà Maiatica.  In questa valle Leonardo ha “delocalizzato” la sua azienda portando una parte delle sue produzioni da Napoli a Ferrandina.

Basilicata sacra e profana

Maratea la Città delle 44 chiese e il gusto dello stilista Michele Miglionico, che ha creato una collezione di abiti ispirata alle Madonne Lucane. Abiti che richiamano la Basilicata sacra, arcaica, le atmosfere delle processioni, delle Madonne portate a spalla, del canto delle donne.

Pollino: natura inviolata

Pino e Giuseppe ci mostrano il Pino Loricato, simbolo del Parco, e la Faggeta vetusta, una foresta che vanta alberi di 500 anni, patrimonio dell’Unesco. Il Parco nazionale del Pollino è l’area naturale protetta più estesa d’Italia (circa 200 mila ettari). Partenza dai 1.350 metri del Rifugio Fasanelli, per una escursione alla scoperta di un patrimonio naturale impareggiabile.

Terra fertile e generosa

L’avventura di Antonio e Rocco, due imprenditori che con la loro azienda di produzione e distribuzione di frutta e verdura a Policoro (tra le zone più fertili d'Italia) sono un punto di riferimento per tutta la regione. In particolare, da seguire il processo aziendale di coltivazione e produzione della fragola 'sabrosa', un prodotto eccellente ricercatissimo sul mercato nazionale ed europeo.

Basilicata, destinazione umana

Storie di bellezza e accoglienza ambientate a Matera. Eliana racconta del suo rientro in città e di come ha trasformato la sua abitazione in un luogo eco-sostenibile, nel cuore dei Sassi. Atmosfere uniche come quelle che presenta Michele, direttore di uno straordinario albergo diffuso che ha previsto il progetto di recupero e risanamento conservativo degli immobili.

Botteghe e maestri artigiani

Due giovani artigiani curiosi e meticolosi professionalmente, dopo aver viaggiato, conosciuto culture diverse, imparato tecniche e arti, rientrano a casa con il preciso scopo di riportare i saperi acquisiti e dar loro nuova vita. Un piccolo laboratorio di vera arte, dove si realizzano calzature da uomo su misura e una bottega di ceramica con manufatti in “maiolica e terracotta”.

Orizzonti tra cielo e paesaggi

L’entusiasmo di una cooperativa nel gestire un Planetario astronomico che per le sue qualità didattiche, tecniche e scientifiche è divenuto meta molto appezzata da turisti e studenti. Il calore di un altro gruppo eterogeneo di professionisti che convinti delle indiscutibili potenzialità turistiche del proprio territorio propongono servizi ed esperienze.

Rilancio della Zootecnia

Conosceremo come 39 imprenditori del comparto zootecnico hanno costituito una cooperativa, esempio di buona prassi e protagonista dello sviluppo dell’economia montana lucana. Invece altri due innovativi imprenditori da Roma si trasferiscono in Basilicata, intuiscono le potenzialità dell’'elicicoltura e creano un allevamento di lumache tra i più grandi del Sud Italia.

Inclusione sociale e solidarietà

L’inclusione sociale in Basilicata descritta attraverso due realtà significative. La Città della Pace di Sant’Arcangelo, esempio di vera eccellenza nel campo dell’accoglienza dei rifugiati in Italia. Una cooperativa sociale in provincia di Matera invece, tramite un laboratorio artigianale dedito alla tradizione dolciaria lucana promuove e realizza l’inclusione sociale e lavorativa di persone diversamente abili. Un nuovo modo per sviluppare un presente e un futuro di fiducia e solidarietà.