Basilicata film to film

Legare il cinema al paesaggio e ai prodotti agricoli di eccellenza. Si parte dal parco nazionale del Pollino e più precisamente dal lago di Monte Cotugno. Patrizio Roversi si muove invece in direzione Bernalda dove ci racconta la storia di uno dei più grandi registi internazionali, originario di queste terre. Vedremo infine Matera e Maratea, nei luoghi che l'hanno resa celebre sul grande schermo.

Basilicata sacra e profana

Maratea la Città delle 44 chiese e il gusto dello stilista Michele Miglionico, che ha creato una collezione di abiti ispirata alle Madonne Lucane. Abiti che richiamano la Basilicata sacra, arcaica, le atmosfere delle processioni, delle Madonne portate a spalla, del canto delle donne.

Pollino: natura inviolata

Pino e Giuseppe ci mostrano il Pino Loricato, simbolo del Parco, e la Faggeta vetusta, una foresta che vanta alberi di 500 anni, patrimonio dell’Unesco. Il Parco nazionale del Pollino è l’area naturale protetta più estesa d’Italia (circa 200 mila ettari). Partenza dai 1.350 metri del Rifugio Fasanelli, per una escursione alla scoperta di un patrimonio naturale impareggiabile.

Terra fertile e generosa

L’avventura di Antonio e Rocco, due imprenditori che con la loro azienda di produzione e distribuzione di frutta e verdura a Policoro (tra le zone più fertili d'Italia) sono un punto di riferimento per tutta la regione. In particolare, da seguire il processo aziendale di coltivazione e produzione della fragola 'sabrosa', un prodotto eccellente ricercatissimo sul mercato nazionale ed europeo.

Fantastic itinerary!

Un fantastico itinerario che inizia da Matera e prosegue a Rotonda con i suoi 2 prodotti DOP.  A Colobraro tra magia e superstizione e tappa alla Riserva dei Calanchi di Montalbano Jonico.  Si giunge poi a Policoro alle rovine di Eraclea.  L’adrenalina del volo dell'Aquila a San Costantino Albanese e infine tappa a Senise per lo spettacolo “La Magna Grecia - Il mito delle origini”.

Capodanno a Maratea

Da Maratea, che per le sue spiagge e il suo mare è puntualmente premiata con la Bandiera Blu, le 5 Vele e la Bandiera Verde, il grande show di Capodanno 2018 trasmesso da Rai1. Sul palco: tradizione, giovani star, le novità e qualche sorpresa. Conduce Amadeus, accompagnato dalla partecipazione di Francesco Paolantoni.

Start-up alla prova

Vincenzo è il general manager di una start up che opera nel settore della telemedicina con un approccio innovativo e soluzioni all’avanguardia. Il suo obiettivo è quello di spostare le informazioni e non le persone. Una sala prove, uno studio di registrazione e la control room ottimizzata per l'ascolto, questo è, invece, il regno di Francesco, che ha progettato e creato uno studio ecosostenibile.

Basilicata, destinazione umana

Storie di bellezza e accoglienza ambientate a Matera. Eliana racconta del suo rientro in città e di come ha trasformato la sua abitazione in un luogo eco-sostenibile, nel cuore dei Sassi. Atmosfere uniche come quelle che presenta Michele, direttore di uno straordinario albergo diffuso che ha previsto il progetto di recupero e risanamento conservativo degli immobili.

Botteghe e maestri artigiani

Due giovani artigiani curiosi e meticolosi professionalmente, dopo aver viaggiato, conosciuto culture diverse, imparato tecniche e arti, rientrano a casa con il preciso scopo di riportare i saperi acquisiti e dar loro nuova vita. Un piccolo laboratorio di vera arte, dove si realizzano calzature da uomo su misura e una bottega di ceramica con manufatti in “maiolica e terracotta”.

Orizzonti tra cielo e paesaggi

L’entusiasmo di una cooperativa nel gestire un Planetario astronomico che per le sue qualità didattiche, tecniche e scientifiche è divenuto meta molto appezzata da turisti e studenti. Il calore di un altro gruppo eterogeneo di professionisti che convinti delle indiscutibili potenzialità turistiche del proprio territorio propongono servizi ed esperienze.